Copenaghen

Voglia di staccare, voglia di cambiare un po’ aria ma soprattutto voglia di scoprire posti nuovi. Valigia pronta, biglietti stampati…si spengono le luci di casa e si parte.

Copenaghen per fotografare è perfetta, il sogno di ogni fotografo. Ogni angolo sembra costruito per essere fotografato: luce perfetta e composizione sublime…

La nostra To Do List:

  • passeggiare nel silenzio di Larsens Plads fino a trovare la statua della Sirenetta;
  • assaggiare i famosi Smorrebrod con salmone fresco al Cafe Brooklyn;
  • fotografare di nascosto i murales a Christiania (la gente ci viene per ben altri motivi ‘Maria Salvador’);
  • girare in bicicletta lungo le strade della città;
  • guardare i neonati danesi posteggiati con i loro passeggini fuori da bar e ristoranti…e capire che in realtà i genitori li controllano dalle vetrine;
  • fare un giro in battello lungo Christianshavns Kanal;
  • aspettare il tramonto davanti alle casette colorate a Nyhavn;
  • riscaldarsi bevendo una caffè al Dome Of Visions spettacolare struttura ecosostenibile;
  • mangiare pizza italiana al CopenHagen Street Food, il mercato dello street food;
  • ammirare la bellezza dei fiori del Botanical Garden;
  • fermarsi da Hot Buns per un hamburger e scoprire le ‘bellezze’ danesi che servono ai tavoli;
  • darsi appuntamento alle 11.30 davanti ad Amelienborg per aspettare il cambio della guardia e capire il legame che unisce il popolo alla famiglia reale (anche se non ci sono William&Kate);
  • spiare le casette dietro l’ Opera House per capire la cultura ‘hygge’, l’arte di vivere danese…una pianta sul davanzale e candele profumate per rendere la vita più dolce anche all’esterno;

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: